Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Notarile

 

Notarile

L'Ufficio Notarile del Consolato Generale riceve gli atti tra persone vive e quelli di ultima volontà, cura il loro deposito e ne rilascia copie ed estratti, se gli atti si utilizzano in Italia.

I servizi notarili più frequentemente richiesti sono:

1. Procure
2. Testamenti Pubblici
3. Atti Pubblici
4. Attività di Autenticazione/Legalizzazioni

1. Procure

La procura è un atto con il quale una persona (fisica o giuridica) dà la facoltà ad un'altra di agire in propria vece ed in propria rappresentanza. La procura può essere generale o speciale.

  • Procura generale: l'interessato affida al rappresentante la gestione di tutti i suoi affari, sia presenti che futuri. È rilasciata a tempo indeterminato ed è revocabile.
  • Procura speciale: l'interessato affida al rappresentante la gestione di una parte dei suoi affari. Cessa di avere efficacia quando si conclude l’incarico particolare per il quale è stata rilasciata.

2. Testamenti Pubblici

  • Il testamento pubblico è una dichiarazione scritta di ultima volontà che il testatore rende ad un funzionario delegato alle funzioni notarili in presenza di due testimoni.
  • Il testamento segreto può essere depositato presso il Consolato che si limita a ricevere formalmente l'atto e a custodirlo nei suoi archivi.
  • Il testamento olografo deve essere scritto integralmente di pugno dal testatore e può essere depositato in ogni luogo e presso chiunque. Anche il testamento olografo può essere depositato presso il Consolato.

3. Atti pubblici

Si tratta di atti giuridici (come, ad esempio, le donazioni) che, in base alla legge italiana, devono essere redatti da un notaio.

4. Autenticazioni

  • Autentica di firma: consiste nell'attestazione da parte del pubblico funzionario della provenienza di un atto da parte del soggetto che lo ha firmato. Per autenticare la firma bisogna presentarsi personalmente presso l'Ufficio Notarile con un documento di riconoscimento e con l'atto in calce al quale si desidera autenticare la firma.
  • Autentica di fotografia: è necessario presentarsi personalmente in Consolato con un documento di riconoscimento e tre fotografie uguali.
  • Legalizzazione di atti e traduzioni:

Clicca qui per visitare la sezione dedicata.

5. Altri:
  • Rinnovo patente di guida

Il rinnovo della patente italiana può essere richiesto esclusivamente da cittadini italiani residenti nella circoscrizione consolare e regolarmente iscritti all'AIRE, ovvero da cittadini dimoranti all'estero per un periodo di almeno 6 mesi, o da cittadini iscritti nello schedario consolare con procedura avviata di iscrizione all'AIRE.
La patente, per poter essere rinnovata in Consolato, non deve essere scaduta da oltre 3 anni.
L'interessato dovrà presentarsi munito di un valido documento di identità, della patente guida in originale più 1 (una) fotocopia e del certificato medico rilasciato da medico di riferimento di questo Consolato Generale.
Il certificato medico è a pagamento, a carico del richiedente e il costo va corrisposto direttamente al medico.

  • Conversione della Patente di Guida italiana in Registro de Conducir argentino per i residenti

L'utente che desideri procedere alla conversione della sua patente di guida italiana in Argentina, al fine di ottenere l'attestazione contenente i dati della patente di cui è titolare, dovrà presentare, direttamente o per il tramite di un proprio delegato, apposita istanza presso gli Uffici della Motorizzazione Civile, corredata della documentazione attestante il versamento dell'imposta di bollo e dei diritti previsti da disposizioni di legge.

Poiché tale attività di certificazione non è legata né al luogo di residenza del richiedente, né all'Ufficio della Motorizzazione Civile che ha rilasciato la patente, sarè possibile rivolgersi indifferentemente a qualsiasi Ufficio della Motorizzazione sul territorio italiano.

Tale certificato, per avere valore legale, deve essere vidimato con l'Apostille dell'Aja -in Italia- e dovrà essere tradotto in Argentina da un traduttore giurato.

  • Conversione del Registro de conducir argentino in Patente di guida italiana

Al fine di poter svolgere presso le competenti Autorità italiane le pratiche relative alla conversione della patente argentina in quella italiana, il titolare dovrà presentare presso la Rappresentanza Consolare della Repubblica Argentina in territorio italiano, competente territorialmente in base alla residenza del richiedente: Consolati Argentini a Roma o Milano.

  • Rimpatrio Salme e Ceneri in Italia

Il richiedente, o un suo delegato, dovrà presentarsi in Consolato -previo appuntamento per e-mail- per effettuare le pratiche relative alla traslazione di ceneri/salma in Italia.

    • Documenti da presentare
  1. Due atti di morte in originale, di cui uno munito di "Apostille", entrambi con relativa traduzione in italiano e una fotocopia
  2. Autorizzazione alla tumulazione della salma/ceneri rilasciata dal competente Comune.
  • IN CASO DI CENERI: Certificato di cremazione (senza traduzione)
  • IN CASO DI SALMA: Certificato medico (senza traduzione) dove venga indicato che il decesso non è avvenuto a causa di malattia infetto-contagiosa.

3. In caso di recente decesso (24/48 ore) si richiede altresì "Certificado de Tanatopraxia" predisposto dalla ditta di pompe funebri dove venga indicato che il corpo è stato trattato secondo le norme internazionali attualmente vigenti.

Trascorse le 48 ore dal decesso il certificato rilasciato dal medico dovrà indicare, altresì, che la salma è stata sottoposta a trattamento antiputrefattivo mediante introduzione nelle cavità corporee di almeno 500 cc. di formalina, dopo che sia trascorso l'eventuale periodo di osservazione;

4. Indicare compagnia aerea, volo, data di arrivo in Italia e valico di frontiera.

Una volta presentata la documentazione di cui sopra, il Consolato provvede a richiedere via fax al Comune il nulla osta all'ingresso delle ceneri/salma.

La salma o ceneri devono essere racchiuse in duplice cassa (consultare ditta di pompe funebri).

Appena ricevuto il nulla-osta all'ingresso da parte del competente Comune, un funzionario del Consolato provvederà all'apposizione dei relativi sigilli e alla consegna del passaporto mortuario con allegato atto di morte legalizzato.

Il passaporto mortuario e la legalizzazione della traduzione dell'atto di morte sono soggetti al pagamento dei diritti di cui alla Tariffa consolare attualmente vigente.

  • Informazioni Utili

Di seguito vengono fornite indicazioni relative a pratiche da effettuare presso le competenti autorità argentine senza la necessità di doversi presentare in Consolato.

    • APOSTILLE SU ATTI RILASCIATI IN ITALIA

Gli atti rilasciati in Italia (atti di stato civile, procure, sentenze, casellario giudiziario), da valere in Argentina, devono essere Apostillati in Italia presso la Prefettura o la Procura della Repubblica della provincia competente al luogo di rilascio degli stessi. Non è possibile effettuare tale legalizzazione in Consolato.

    • CERTIFICATO DEL CASELLARIO GIUDIZIALE

Il casellario giudiziario è uno dei documenti fondamentali da presentare alle autorità locali per richiedere il permesso di soggiorno in territorio argentino.

L'unica autorità competente al rilascio di tale certificato è il Ministero della Giustizia italiano.

Le persone che debbano presentare questo documento presso le autorità argentine devono inderogabilmente richiedere il certificato dei carichi pendenti alla Procura della Repubblica del luogo di ultima residenza o di iscrizione AIRE (nel caso di connazionali non residenti in Italia e provenienti da altra circoscrizione consolare extra Argentina).

Affinchè tale atto possa essere valido all'estero deve essere munito di APOSTILLE che viene apposta dalla stessa Procura della Repubblica.

 


Luogo:

Córdoba

Testata:

Notarile

Autore:

Consolato generale d'Italia a Cordoba

26