Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Anagrafe degli Italiani residenti all’estero (AIRE)

Informazioni generali

L’Anagrafe è un registro della popolazione. Tutti i cittadini italiani devono essere iscritti all’anagrafe. L’AIRE è l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero, gestito dai Comuni Italiani e dal Ministero dell’Interno sulla base delle informazioni fornite dagli Uffici Consolari di tutto il mondo.

Perché ci si deve iscrivere?

L’iscrizione all’AIRE è un diritto-dovere del cittadino italiano (Legge 470/1988) e costituisce il presupposto necessario per
usufruire dei servizi forniti dalle rappresentanze consolari e per esercitare importanti diritti, quali:

  • votare all’estero per posta in occasione di elezioni politiche e referendum;
  • ottenere certificati e documenti d’identità e di viaggio, come il passaporto;
  • rinnovare la patente di guida.

Chi deve iscriversi all’AIRE?

  • Tutti i cittadini italiani che trasferiscono la loro residenza all’estero per un periodo superiore a 12 mesi;
  • le persone che hanno sempre vissuto all’estero.

Chi NON deve iscriversi all’AIRE?

  • Le persone che intendono recarsi all’estero per un periodo inferiore a un anno;
  • i lavoratori stagionali;
  • i dipendenti di ruolo dello stato in servizio all’estero, notificati alle Autorità locali ai sensi delle Convenzioni di Vienna del
    1961 e del 1963 sulle relazioni diplomatiche e consolari;
  • i militari in servizio presso gli uffici e le strutture della NATO.

La cancellazione dall’AIRE

La normativa prevede che i cittadini italiani iscritti all’AIRE siano cancellati nei seguenti casi:

  • per rientro in Italia, con iscrizione nell’APR (Anagrafe della Popolazione Residente);
  • per morte (compresa la morte presunta giudizialmente dichiarata);
  • per irreperibilità presunta, in particolare quando non risulti più valido l’indirizzo all’estero (per questo motivo è fondamentale comunicare tempestivamente le variazioni di indirizzo);
  • per perdita della cittadinanza italiana.

Come ci si deve iscrivere?

Tutti i cittadini italiani residenti nella Circoscrizione Consolare sono tenuti a iscriversi e a comunicare le variazioni di residenza su Internet, tramite il portale Fast It